Come Pulire Memoria del Computer

Hai il pc lento, e ti è impossibile lavorare, navigare o giocare? Vorresti buttarlo dalla finestra a causa degli infiniti caricamenti (non ti preoccupare, non sei l’unico!), però riacquisendo la lucidità, capisci che ci devi convivere ancora per un pò, perchè magari i fondi scarseggiano e non hai ancora trovato un’offerta adeguata alle tue tasche…
Uno dei principali fattori che causa lentezza nei processi del pc è l’utilizzo sproporzionato della RAM, che viene utilizzata da diversi programmi aperti nel corso della sessione. Oggi ti mostro una soluzione per alleviare il dolore.

Il programma che utilizzeremo per svuotare e pulire la RAM è scaricabile gratuitamente da qui: clicca qui per iniziare il download di RamBooster.
Il programma è completamente gratuito.
Avvia il file .exe che hai appena finito di scaricare e completa l’installazione. Sono tutti passaggi basilari, per cui non hai bisogno che ti spieghi come procedere.
Terminata l’installazione, bisogna avviare il programma. Ti apparirà un’icona nella barra in basso di windows (vicino a dov’è scritta l’ora). Fai doppio click e vai al passaggio successivo per capire come funziona.

Per pulire la Ram devi aprire il programma, ti apparirà una schermata nella quale ti sarà indicato quanta RAM è libera, e quanta ne stai utilizzando. Nel mio caso ne ho libera poco più del 30% (che è veramente poco).
Non ti resta che cliccare sul fatidico tasto che ti permetterà di velocizzare “momentaneamente” il PC, ovvero il tasto Improve my RAM now.
Devi aspettare qualche secondo che il pc “svuoti” la RAM per notare gli effetti di questo procedimento.

Ecco la situazione della mia RAM dopo aver utilizzato questo programma.
Direi che è nettamente migliorata! Ora ho il 50% della RAM disponibile per essere utilizzata. Niente male vero?

In questa guida abbiamo parlato di Pc, il problema è però presente anche negli smartphone. Infatti sono sempre più numerose le applicazioni che offrono funzionalità di questo tipo. Se si ha uno smartphone Android, può essere utile questa guida.
Ti consiglio di ripetere la procedura ogni volta che noti dei rallentamenti nell’eseguire determinate operazioni col PC, perderai solamente pochi secondi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *