Come Misurare la Tensione a 220 Volt

Quando si parla della tensione elettrica si pensa subito alla corrente alternata (220 Volt) una differenza di potenziale tra due punti della fase e neutro. Come sapete, in ogni presa domestica passa una tensione abbastanza alta, sufficiente a mettere in pericolo chi tocca involontariamente con le mani i contatti elettrici. Se si tocca un solo filo, indossando delle calzature adeguate, quindi isolate si può toccare un qualsiasi conduttore che abbia un potenziale rispetto a terra inferiore rispetto al limite dell’isolamento dichiarato. Ovviamente, anche toccando un solo conduttore, specialmente la fase, il nostro corpo può diventare un conduttore neutro, rischiando di prendere una leggera scossa.

Stiamo sempre attenti alla corrente alternata e utilizziamo gli strumenti giusti per misurarla, come il tester digitale o multimetro digitale. In questa guida vediamo come si misura la tensione della corrente elettrica con il tester digitale, un utilissimo strumento che ci permette di testare la tensione in uscita, sia per un semplice controllo della corrente o quando vogliamo verificare un guasto dell’impianto elettrico.

Misurare la correte alternata

Collegare lo spinotto nero nell’ingresso COM
Collegare lo spinotto rosso su V-Ω
Dal selettore scorrere sul simbolo AC-V corrente ~
Su alcuni tester si possono impostare dei voltaggi per una tensione minima di 300 Volt o 600 Volt
Per misurare la corrente di casa va bene il voltaggio per la tensione a 220 Volt
Dopo le impostazioni inserire e spingere i due puntali rosso e nero nei buchi della presa elettrica, per far scattare il meccanismo di sicurezza della presa.
Si leggerà una misura di circa 232 Volt

Molto interessante.

Error 19 Autoradio Pioneer – Come Risolvere il Problema

Hai acquistato una nuova autoradio Pioneer per la tua auto e non sai come si aggiorna il firmware? Nessun problema, ti mostriamo come eseguire correttamente l’update della tua autoradio Pioneer DEH-1900UB e altri modelli simili. Inoltre, eseguendo l’aggiornamento del software potrai risolvere l’errore 19, quell’errore di comunicazione che avviene tra l’autoradio e i dispositivi Smartphone e Tablet Android.

All’inizio avevo lo stesso tuo problema e quando collegavo il mio J7-2016 all’autoradio Pioneer, l’errore 19 si presentava ad’ogni connessione via USB. Ho risolto l’errore con l’update del nuovo firmware, da 8.10 a 8.17.

La guida vale anche per i seguenti modelli
DEH-4900DAB
DEH-X2900UI
DEH-3900BT
DEH-1900UB, DEH-1900UBA, DEH-1900UBG, DEH-1900UBB,
DEH-1901UB, DEH-1901UBG
MVH-190UI
MVH-190UB
MVH-390BT
MVH-290DAB
Come aggiornare il firmware e risolvere l’errore 19
Scarica il Firmware Pioneer della tua autoradio.
Estrai l’archivio e copia il contenuto su una penna USB con formattazione FAT32.
Per prima cosa bisogna conoscere l’attuale firmware della tua autoradio.
Per sapere il firmware devi spegnere la radio se accesa.
Tieni premuto il tasto SRC- OFF per leggere la scritta INITIAL.
Senza girare, pigia più volte la manopola di controllo per sapere la versione del firmware installato.
Adesso premi il tasto BAND-DIMMER per tornare indietro.
Da SYSTEM INFO gira la manopola verso destra per andare su SYSTEM UPDATE.
Pigia la manopola per per leggere UPDATE NO.
Gira la manopola per selezionare UPDATE SI.
Conferma la scelta pigiando ancora una volta sulla manopola di controllo e avviare così l’aggiornamento del firmware.
Non spegnere l’autoradio durante la fase di aggiornamento del firmware, che deve arrivare fino al 100%.
Dopo l’update del firmware la radio si riavvia automaticamente e va riconfigurata.
Per verificare la nuova versione del software ti basta seguire i primi passaggi della mia guida.

Molto interessante.

Come Installare e Configurare Modem

Internet è un invenzione bellissima che ha rivoluzionato il mondo, grazie sopratutto all’invenzione del modem, uno strumento che ha permesso la comunicazione globale e la condivisione delle informazioni attraverso i computer di ieri e di oggi.

Il modem in un certo senso ha accorciato le distanze tra tutti noi, portando a casa notizie, dati da scaricare e inviare file a chiunque. La guida in questione spiega nella maniera più semplice come installare configurare correttamente un Modem ADSL/FIBRA. Tutti i modem in commercio sono pressoché simili tra loro nella configurazione, mentre l’installazione è uguale.

Quando si compra un modem, all’interno della scatola troviamo l’alimentatore, il modem, il cavo di rete, il cavo dsl e il filtro per collegare modem e telefono fisso alla presa telefonica. Continua nella lettura o guarda il mio video per apprendere all’installazione e configurazione del tuo modem ADSL/FIBRA.

Installazione Modem
Prendi il modem e collega sul retro tutti cavi come riportato nel video
Inserisci lo spinotto del filtro alla presa telefonica sul muro
Nel filtro ci sono due uscite RJ11, su ADSL collega il modem e in quella Phone il telefono fisso
Inserisci nella presa di corrente l’alimentatore del modem premendo poi il pulsante di alimentazione
Per finire connetti i PC al modem tramite il cavo di rete RJ45
Configurazione Modem
Dopo l’installazione ti serve un PC per la configurazione.
Dal Computer vai sul browser
Dalla barra degli indirizzi digita l’indirizzo IP che trovi scritto nella parte sotto al modem o nelle istruzioni
Solitamente i possibili indirizzi sono questi:
192.168.1.1
192.168.1.0
192.168.0.1
Se uno di questi è corretto ti appare una finestra per accedere al sito del modem
I dati per accedere al modem sono sempre riportati sotto al modem o nelle istruzioni
Solitamente le credenziali di accesso sono queste:
Username: admin – Password: password
Username: admin – Password: admin
Username: admin – Password: non va inserita
Una volta nel sito del modem bisogna seguire il setup di auto configurazione.
Segui i passaggi inserendo email e password del tuo gestore telefonico
Questi dati sono necessari per poter navigare in rete.
I dati di accesso li trovi nel contratto.
Se non riesci a trovarli contatta il tuo gestore di linea fissa per averli.
Se hai Tim le credenziali di accesso sono:
Username: aliceadsl
Password: aliceadsl

Molto interessante.

Come Sostituire Schermo del Portatile

Uno schermo rotto non significa che il tuo Notebook sia un fermacarte. Per la maggior parte dei Notebook, la sostituzione dello schermo richiede al massimo dai 30 e 50 euro per l’acquisto del componente. Se sei interessato a sostituire lo schermo del Notebook rotto, questo è un ottimo modo per risparmiare denaro, dato che la maggior parte dei negozi di riparazioni di informatica fanno pagare la manodopera.

Prima di fare qualsiasi cosa, dai un’occhiata completa al tuo computer portatile per assicurarti che lo schermo abbia davvero bisogno di essere sostituito. Per garantire il funzionamento della scheda grafica, è possibile collegare un monitor desktop o TV al laptop, poiché la maggiore parte dispone di un ingresso VGA o HDMI, o in alternativa utilizzando un adattatore HDMI. Se l’immagine sembra buona su un display esterno, la tua scheda grafica è probabilmente buona e lo schermo è guasto. Se non si ottiene alcuna immagine, tenere presente che alcuni portatili richiedono di premere determinati tasti funzione sul laptop per attivare l’uscita del display esterno. Se lo fai e il video ancora non viene visualizzata, la scheda grafica o la scheda madre è probabilmente guasta, piuttosto che il vostro schermo. Se il portatile viene riprodotto con successo su un altro schermo, utilizzare il computer per un po ‘per assicurarsi che la tastiera e gli altri componenti del portatile funzionino normalmente.

Prima di sostituire il pannello bisogna trovare uno schermo sostitutivo identico al vecchio, acquistabile su eBay, con il numero del modello presente nel retro del pannello. Se non trovi nulla, prova altri numeri di identificazione dall’etichetta o dalla documentazione del laptop. Alcuni venditori hanno uno o due set diversi di numeri di identificazione che potrebbero fungere da numero di modello. Effettuare una semplice ricerca per il numero di modello del tuo portatile più “Schermo ” dovrebbe rivelare le fonti per i pannelli sostitutivi.

Quando acquisti il display LED, la maggior parte dei venditori ti avviserà di confrontare le specifiche e il posizionamento del cavo video FLAT sul retro dello schermo con quello attuale. Questo è un altro motivo per aprire la mascherina del portatile prima di ordinare una sostituzione. Tuttavia, in base alla mia esperienza personale, se il venditore afferma che lo schermo è compatibile con il modello esatto del laptop, di solito funziona.

Come sostituire lo schermo rotto
Scollega la batteria dal notebook e il cavo di alimentazione
Trova gli adesivi di copertura rotondi che nascondono le viti sulla cornice dello schermo, la custodia che circonda lo schermo.
Questi adesivi si trovano solitamente sul fondo della cornice, vicino agli angoli dello schermo.
È possibile vedere le coperture delle viti negli angoli in basso a destra e a sinistra sulla cornice di questo Acer Aspire One. (Fare clic su qualsiasi immagine in questo articolo per ingrandirla.)
Utilizzare un oggetto appuntito come una spilla o un ago per rimuovere gli adesivi del coperchio senza danneggiarli.
Attaccalo tra il bordo del coperchio e la cornice, quindi estrai l’adesivo.
Una volta rimosso, posiziona i coperchi in un punto sicuro, con il lato adesivo rivolto verso l’alto per garantire che ci sia abbastanza collosità quando li rimetti al suo posto.
Usa il cacciavite per svitare le viti ora esposte.
Iniziare con cautela facendo leva con le dita tirando l’interno della cornice, fino a sganciarla completamente.
Rimuovere a questo punto le viti che bloccano lo schermo dal telaio per liberarlo.
Capovolgere il display e togliere dei piccoli nastri incollati che bloccano il cavo falt e web cam.
Estrarre con delicatezza il connettore flat dal monitor rotto.
Una volta rimosso completamente il display rotto, è sufficiente posizionare il nuovo a faccia in giù come se fosse il vecchio.
Ricollegare il cavo flat video al connettore femmina del display rimettendo dei nuovi pezzi di nastro adesivo, preferibilmente nastro gommato.
Sistemare il nuovo schermo al telaio del rivestimento laterale, quindi fissarlo nuovamente come il vecchio.
Quando arrivi al punto di rimettere la cornice, ti basterà allinearla e spingerla fino a sentire degli agganci di incastro.
Infine riposizionare i copri viti sopra le viti della cornice e fare una prova per verificare il funzionamento del nuovo schermo LED.

Molto interessante.

Come Sostituire le Celle 18650 nella Batteria di un Notebook

In questa guida ti mostrerò come sostituire le celle del Notebook a un prezzo molto conveniente, sostituendo le celle al litio 18650. In questo modo non sarà necessario comprare un altra batteria. Quando il tuo portatile è completamente carico ma non dura neanche mezz’ora o meno. significa che le celle all’interno della batteria sono esaurite e vanno sostituite. I requisiti per la sostituzione sono:
Riutilizzo della vecchia batteria del portatile.
Saldatore e filo stagno.
Acquisto delle nuove Celle batterie 18650.
Multimetro digitale.
Sostituzione batterie 18650

Per aprire la batteria del Notebook è necessario utilizzare un piccolo cacciavite a taglio molto sottile da permettere l’apertura delle due parti unite della batteri, congiunta da un filo di apertura intorno all’involucro che ricopre le celle. Bisogna fare leva e tirare pian piano senza danneggiare la plastica. Una volta che siamo riusciti ad aprirla completamente troveremmo al suo interno le celle 18650 e la scheda del connettore elettronica, che in alcuni casi vanno dalle 3 o 6 celle.

Sopra le celle sono saldati 4 distinti fili e il sensore appoggiato su una delle celle. Per prima cosa i deve procedere levando il gruppo delle batterie dall’alloggio di plastica, successivamente utilizzeremmo il saldatore per dissaldare i fili colorati, stando attenti nel ricordare i punti dove i fili sono stati saldati nei contatti delle batterie 18650.

Ora che i cavi elettrici sono stati dissaldati dalle celle si può separare e mettere da parte per adesso la scheda elettronica. Si prenderanno a questo punto le nuove celle, possibilmente identiche alle originali.

Come dicevo prima prendiamo le celle che abbiamo acquistato dal nostro negozio di elettronica di fiducia, oppure prese su eBay, dopodiché mettiamo in fila le celle rispettando la polarità. Saldiamo le lamelle del positivo e negativo per unirle in fila e isoliamo i contatti con del nastro isolante, lasciando una parte della lamella esposta per la risaldatura dei cavi elettrici.

Prendiamo poi la scheda del connettore e saldiamo i fili negli stessi punti nella stessa maniera delle vecchie celle. Fatto ciò, mettiamo le nuove celle dentro l’alloggio di plastica e chiudiamo il coperchio.

Eseguiamo un test della nostra batteria appena rigenerata controllando il voltaggio mediante il multimetro digitale. Consiglio di fare prima una ricarica completa a Notebook spento e testare dopo le celle 18650.